Design & Moda

Bologna Design Week sempre più social. Lanciata la call per l’edizione 2018

07-05-2018

Di Silvia Santachiara

Bologna Design Week sempre più social. Lanciata la call per l’edizione 2018

La call è partita.

Bologna Design Week chiama a raccolta designer, architetti, studi di progettazione, showroom, gallerie d’arte, aziende e realtà creative che desiderano partecipare e proporre idee, anteprime, progetti e allestimenti ed entrare così a far parte dell’edizione 2018, in programma dal 25 al 29 settembre 2018, sempre in partnership con Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, che si terrà invece in Fiera dal 24 al 28 settembre.

L’obiettivo della manifestazione internazionale dedicata alla promozione della cultura del design in Emilia-Romagna curata da Elena Vai ed Enrico Maria Pastorello, anche per questa edizione è quello di riunire e valorizzare le eccellenze culturali, produttive, distributive e creative del territorio e non solo, coinvolgendo showroom, aziende, studi di progettazione, gallerie d’arte, musei e università, in un sistema integrato di comunicazione che permetta l’attivazione di sinergie tra industria, cultura e creatività.

C’è tempo fino al 30 giugno e ci si può candidare rigorosamente online

Vernissage, mostre, workshop, concorsi, proiezioni, visite guidate e design talks animeranno in orario post fieristico e serale il centro storici promuovendo l’incontro tra cultura, creatività e mondo produttivo del design e coinvolgendo musei, università, studi di progettazione, showroom, aziende in una sorta di mappa interattiva con i cittadini.

E non sono poche le novità di questa edizione.

Bologna Design Week sarà una manifestazione sempre più social: è stato aperto il photo contest internazionale “Design Victim”, un gaming realizzato in collaborazione con una giovane startup, Sinverb.

Funziona così: bisogna inviare attraverso Instagram una foto con il proprio prodotto preferito, il vincitore sarà special guest durante la Design Night, presso l’headquarter di Bologna Design Week, il settecentesco Palazzo Isolani

Ma non solo. Grazie al progetto “Justselfie” sarà possibile ottenere sconti utilizzando i social. In ogni negozio partecipante sarà allestito un Just Selfie Corner, nel quale 
i visitatori potranno condividere sui social network la foto della loro esperienza, ottenendo quindi vantaggi.

Qeaql Studio Design Resource

BDW quest’anno sarà anche multisensoriale grazie alla collaborazione con IRMA Records, etichetta musicale bolognese, che in occasione del suo trentesimo anniversario svilupperà il sound design di BDW, una colonna sonora progettata ad hoc che si potrà ascoltare 
in tutte le location partecipanti.

Moltissimi gli appuntamenti. Mercoledì 26 settembre si accenderà la “Design Night”, in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna, che coinvolgerà fino alle ore 24 negozi, locali, associati Ascom,
city users e visitatori in itinerari inediti e aperture straordinarie.

Photo: Giacomo Maestri

La Fondazione Cineteca di Bologna presenterà invece una selezione di  di film e cortometraggi dedicati a design e creatività, scelti appositamente tra quelli presenti nel suo archivio.

In sinergia con la Regione Emilia-Romagna e BDW, la direzione artistica del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna ha invitato gli architetti Elena Brigi e Daniele Vincenzi a curare la mostra dedicata all’architetto e designer Kazuhide Takahama e ai suoi 10 pezzi “iniziatici”, che si allestirà al Padiglione de l’Esprit Nouveau, nel quartiere fieristico.

Non mancheranno anche una serie di appuntamenti che coinvolgono le eccellenze del territorio in cui design, cultura della moda e cultura del cibo si attestano essere driver di crescita come “Tutti a tavola. I tavoli da pranzo del design italiano dal 1950 al 1990”, progetto a cura di experienceIN.it, promosso da Fondazione FICO in collaborazione con Bologna Design Week, “Custom Brand, feel the difference”, progetto elaborato da Stile Bottega Architettura, in collaborazione 
e con il patrocinio di Bologna Design Week e “Future brand identity”, mostra dei progetti esito di un workshop organizzato con gli studenti dell’Università 
di Bologna da Fiorentini+Baker.

Headquarter, info e press point sarà anche quest’ anno Palazzo Isolani, che ospiterà all’interno delle sale settecentesche una selezione di storiche aziende di design con allestimenti originali, mentre nel cortile esterno
il lounge bar sarà curato dal team di Bologna Cocktail Week.

Photo: Giacomo Maestri

Condividi questo articolo