Francesco Di Nuzzo

Collaboratore

Sono una persona a cui piace il rischio: sono salito un numero dispari di volte sulla Torre degli Asinelli e taglio sempre Piazza Maggiore in diagonale. Per il resto passo le giornate a scrivere e a leggere troppo per essere preso sul serio. Al liceo volevo diventare come Bob Dylan, ma ho dovuto accontentarmi di essere “solo” me stesso, che, se ci pensiamo, non è neanche poi tanto male come prospettiva. Ho studiato giapponese all’università per scarso spirito di conservazione, però adesso posso leggere Mishima e Sōseki in lingua originale. Quando parlo delle mie passioni – libri e modellismo – la gente di solito replica “Fico! Mi metti anche il ketchup sulle patatine?”. Diciamo che me la canto e suono da solo, epperò sono molto stonato.

*I Suoi Post

Musica & Libri

“Le chiavi di casa”, il libro di Angelo Marino. “La prima cosa che si prende per uscire nel mondo, ma danno la sicurezza di tornare in un posto sicuro”

18-02-2021
Di Francesco Di Nuzzo

Il vivere insieme è fatto di gesti concreti. Certo, un abbraccio, una stretta di mano oggi sembrano merce rara. A volte invece sono proprio le piccole cose della vita di tutti i giorni a fare…