Yulia Tikhomirova

Collaboratore

Sono curatrice e artista. Nata e cresciuta a San Pietroburgo, vivo a Bologna da 10 anni. Lavoratrice ed eterna studentessa. Pratico la meditazione e l’arrampicata. Continuo a dire in giro che voglio andare in tutti i posti del mondo per vedere come sarebbe stato vivere li, ma non vedo l’ora di tornare in Bolognina e leggere un libro sul prato di Villa Angeletti.

Mentre facevo la barista, scattavo ritratti agli avventori. Mentre organizzavo le mostre, raccoglievo nel taccuino i pensieri dei custodi sulle opere di cui dovevano prendersi cura. Adoro la comunicazione e ascoltare le persone ma ho un bisogno estremo di solitudine. Nata sotto il Sole dei Gemelli, metto il piede in mille scarpe contemporaneamente, parlo 5 lingue e chiamo “casa mia” tre luoghi lontani migliaia di chilometri tra loro.

Al centro di questa rete intrecciata che è la mia vita, c’è sempre stata l’attrazione verso il processo artistico, quando dal nulla la creatività fa apparire un universo intero. Mai esistito prima e affascinante. Da qui nasce il rispetto profondo che nutro verso artisti e creativi in generale.

Attualmente sono curatrice di Nelumbo Open Project, una galleria di Bologna e di Assemblea, uno spazio espositivo di San Pietroburgo. Frequento la Cattedra Caccioni dell’Accademia delle belle Arti e lavoro con fotografia e installazione.

*I Suoi Post

...E Altre Storie

Reno, il leone di Michele Liparesi è il re indiscusso delle Serre dei Giardini Margherita.

26-05-2020
Di Yulia Tikhomirova

Forse alcuni bolognesi ricordano ancora il ruggito di Reno nelle calde notti estive. Reno era un leone, uno dei due esemplari che abitavano lo zoo dei Giardini Margherita. Creato nel decennio fascista e smantellato nei…