Musica & Libri

Willie Peyote: “Ho buttato il tempo nell’avere paura”. Il live in Feltrinelli e la nostra intervista

29-10-2019

Di Giulia Fini
Foto di Giulia Fini

Bene o male non importa. Sembra che oggi qualsiasi cosa, dalla musica alle relazioni, sia destinata comunque a finire molto in fretta.

La pensa così il rapper e cantautore Guglielmo Bruno, in arte Willie Peyote, che mette proprio il tema del tempo al centro del suo nuovo album Iodegradabile, uscito il 25 ottobre per la Virgin Records (Universal Music). L’ha presentato ieri a Bologna durante l’incontro in Feltrinelli.

Anche Willie ora ha la sua data di scadenza, come suggerisce ironicamente la copertina dell’album: un artwork di Ebltz, ispirato al lavoro Fresh meat del fotografo Sh/Sadler.

In occasione del tour in programma nel 2020 tornerà a Bologna con una doppia data, il 7 e l’8 marzo all’Estragon Club.

La Tua Futura Ex Moglie è la traccia che ha anticipato l’uscita dell’album.

Il ritornello recita: “E come un cane gli ho fatto le feste, al quinto piano fra Trento e Trieste”.

Abbiamo scoperto che dentro la canzone c’è anche un po’ di Bologna: “L’ho scritta lì quella frase. Era una piccola poesia che scrissi per riassumere un weekend passato proprio in piazza Trento e Trieste. C’è Bologna nel disco perché c’è Bologna nella mia vita, c’è stata. Non poteva mancare”.

Ce l’ha raccontato durante l’intervista andata in onda giovedì scorso su About Cult, il nostro programma dedicato alla musica in programma ogni giovedì alle 16,30 su Radio Città Fujiko.

Qui potete ascoltare il podcast.

Condividi questo articolo